Viaggio fotografico tra i tesori di San Petronio

Arte
Tipografia

Il restauro degli organi nelle foto di Mario Berardi.

Strumenti preziosi i due monumentali organi a canne, che suscitano tuttora infinite emozioni in chi ascolta, emozioni vibranti di antiche e nuove liturgie, collocati nella Basilica di San Petronio.

Nella cantoria sul lato destro del presbiterio è situato il più antico organo giunto fino a noi: un capolavoro di Lorenzo di Giacomo da Prato datato 1471-74 che, pur essendo stato rimaneggiato nei secoli, conserva molto del materiale originale. Sul lato opposto fu costruito più tardi lo strumento a canne di Baldassarre Malamini, nel 1596.

Nel corso dei secoli, entrambi hanno subìto alcune modifiche. Un modo per osservarli da vicino e cogliere particolari di solito non visibili al pubblico, focalizzando la bellezza dei dettagli, è dato dalle foto di Mario Berardi.

Queste testimoniano il restauro dei due strumenti eseguito fra il 1974 e il 1982 sotto la guida del maestro Luigi Ferdinando Tagliavini e di Oscar Mischiati, impegnati in una fervida attività di recupero degli strumenti storici e di ricerca nel campo della musica organistica.

Il noto fotografo Mario Berardi ha dedicato la vita a valorizzare il patrimonio storico-artistico del territorio bolognese; i suoi scatti sono esposti nel presbiterio della Basilica.

Valeria Forte

Per info:

Dove: presbiterio della Basilica di San Petronio in Piazza Maggiore - Bologna

Quando: fino al 17 giugno, orario: 10:00 – 13:00 / 15:00 – 17:00

Costo: ingresso gratuito

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×