Celiachia o solo sensibilità al glutine?

© www.ilgiornaledelcibo.it

Salute
Tipografia

Aumento le persone che soffrono di questi due disturbi che però non vanno confusi tra loro.

La celiachia è una malattia detta immunomediata presente nell’intestino tenue, può colpire a qualunque età e può comparire anche a causa di una predisposizione genetica infatti, molto spesso, si manifesta nel periodo dello svezzamento.

Può causare vari disturbi come i classici dolori o gonfiore addominale, un generale malassorbimento dei nutrienti contenuti nei cibi che può portare a problemi gastrointestinali di varia natura che causano a loro volta, un disagio generale, spossatezza, mancanza d’appetito. Le persone affette da questa patologia devono seguire una dieta molto rigida che escluda il glutine dai piatti, è infatti questa proteina la responsabile del disturbo per cui vanno eliminati tutti i cibi che la contengono come: pasta, pane, pizza ma anche cibi insospettabili come certi prodotti industriali contenenti additivi.

In commercio fortunatamente esistono sempre più prodotti privi di glutine che vanno dai biscotti per la colazione, alla pizza surgelata fino alla classica pasta, un’offerta per andare incontro alle esigenze dei consumatori che devono tenere sotto controllo l’alimentazione, e per questo anche nei locali si stanno attrezzando per offrire più scelta ai clienti che hanno questa malattia.

In passato che era celiaco si sentiva soprattutto escluso dalle situazioni conviviali, andare a mangiar fuori rappresentava un ostacolo mentre adesso non è più così e basta leggere bene i menu per trovare i cibi gluten free che sono in quasi tutti i locali.

Pane Senza Glutine

Foto: tipo di pane senza glutine 

Si tratta comunque di una grave forma allergica alla quale prestare attenzione proprio perché i sintomi possono essere anche molto forti e infatti chi ha la celiachia deve in aggiunta, prendere farmaci e stare attento non solo al cibo ma anche a tutto ciò che può essere contaminato dal glutine; mai girare con lo stesso mestolo la pasta normale in ebollizione con quella senza glutine!

L’intolleranza al glutine è invece un’altra cosa, molte persone ne soffrono perché gli alimenti lievitati causano problemi, possono dare fastidi ma molti la confondono con la celiachia ed eliminano molti alimenti contenenti glutine commettendo uno sbaglio. Di solito l’intolleranza si manifesta con mal di testa, debolezza, problemi intestinali ma assolutamente nella norma, non è una patologia e non vanno seguite le stesse regole per chi è celiaco anzi a eliminare il glutine dall'alimentazione si causano solo danni.

Bisognerebbe andare a fare un esame delle intolleranze per scoprire quali cibi causano il disturbo ma bisogna evitare il fai da te, non si deve costruire una dieta seguendo le proprie convinzioni perché si rischia di peggiorare la situazione o addirittura di far nascere altre patologie.

Insomma ci troviamo di fronte a due disturbi completamente diversi che meritano cure e attenzioni specifiche per cui è sempre meglio rivolgersi a uno specialista che valuterà il vostro caso e vi darà i consigli più idonei, non decidiamo da soli ciò di cui soffriamo ma proviamo a seguire i consigli di chi è esperto in materia perchè molto spesso credendo di far bene si possono causare danni all'organismo poi difficili da eliminare.

Valentina Trebbi

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×