Anziani: scritte le Linee Guida per le case famiglia

Sociale
Tipografia

Regione Emilia-Romagna e ANCI insieme per migliorare e garantire qualità nella vita di chi è più fragile.

Ogni giorno le pagine dei giornali riportano casi frequenti di abuso e violenza sulle persone anziane o tragici fatti che avvengono dentro le mura di case famiglia che ospitano persone in difficoltà.

La Regione Emilia–Romagna con ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) ha messo a punto e fatte partire Linee Guide che garantiscono una maggior sicurezza e tutela nelle case famiglia dell’Emilia-Romagna, definendone i requisiti a cui tutte le realtà preposte sul territorio devono aderire.

Un lavoro congiunto per assicurare "case famiglia di qualità" è l’obiettivo che la Regione vuole raggiunge, puntando su regole omogenee chiare e precise e attività di controllo non programmate ma soprattutto non preavvisate. 

Comuni e ASL sono invitati a sostenere e sopportare i dettami delle Linee Guida citate nel documento degli: “Indirizzi regionali per i regolamenti locali sulle case famiglia” elaborato da Regione e ANCI Emilia-Romagna.

Disegno Di Anziani Protetti

Immagine: disegno stilizzato che rappresenta due anziani protetti

L’Assessore regionale alle Politiche per la Salute, Sergio Venturi ha sottolineato che, le Linee Guida definiscono i requisiti standard a cui tutte le strutture devono mirare e lavorare per fornire altri criteri di qualità.

Dello stesso parare è Michele De Pascale, Presidente ANCI Emilia-Romagna anche per lui le Linee Guida sono strumento utilissimo per garantire omogeneità sull'intero territorio regionale.

Collaborare insieme per ridurre violenza e abusi è la parola d’ordine che accomuna comuni e Regione.

Chiara Garavini

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×