Tper trasporta i giovani nel futuro

Sociale
Tipografia

"In media stat bus 2018". I campioni dello sport bolognese incontrano le scuole.

“In media stat bus”, progetto didattico promosso dalla Tper in collaborazione con il Centro Antartide di Bologna e la partecipazione del Teatro dei Mignoli, nell'ambito del progetto; “L'autobus da comunità a community” giunto ormai alla V° edizione, mette in contatto gli operatori dell’azienda come autisti e verificatori e gli studenti delle scuole secondarie di I e II grado delle città di Bologna e Ferrara.

È il gioco di squadra che fa la differenza, in piscina, o sulle piste è vano avere braccia forti, gambe veloci o un tiro più potente di tutti, ma in campo senza il lavoro di squadra i risultati non arriveranno mai. Per fare un paragone è come se fosse l’identica cosa che succede sugli autobus: se non si trova una maniera per lavorare in sinergia come una comunità certamente non basteranno il motore dell’automezzo, l’autista che lo conduce, il lavoro di persone che organizzano il percorso delle fermate, il tutto per farci stare in comodità e farci godere del viaggio che si fa. 

In Media Stat Bus Presentazione

Foto: presentazione dell'iniziativa agli studenti

Il progetto “In media stat bus”, ha come ente promotore la Tper, l’azienda trasporti Emilia-Romagna, che vuole mettere l’accento evidenziando, facendo ragionamenti e porre riflessioni sul tema del pubblico trasporto cittadino un vero e proprio "bene comune" il cui buon funzionamento dipende dalla cura che ne hanno tutti. Infatti con la collaborazione del Centro Antartide e con la partecipazione del Teatro dei Mignoli.

Riparte in questi giorni, nelle scuole secondarie di primo grado di Bologna, la seconda edizione de: “L’autobus da comunità a community”. Saranno presenti, a fare da testimonial, atleti e campioni dello sport come Alessandro Vaglio, e Filippo Agretti, della Fortitudo Baseball UnipolSai Bologna, rispettivamente capitano e seconda base, senza dimenticare il vice campione mondiale, nonché campione europeo di nuoto Marco Orsi, detto "Bomber", recordman e oro nei 100 misti agli Europei del 2017. Sarà presente anche la componete di campionesse femminili come Rebecca Tarlazzi, campionessa del mondo di pattinaggio.

Attraverso le gesta raccontate e dai successi ottenuti di questi grandi personaggi sportivi, gli atleti si confronteranno con i ragazzi, per evidenziare il ruolo fondamentale delle regole, sia in campo come nella vita quotidiana. Ragazzi e docenti di tutte le scuole secondarie di primo grado di Bologna verranno invitati a fare una riflessione e mettere in evidenza le regole (ciascuna rappresentata da una immaginaria linea di bus) necessarie per fin dal momento che si sale sopra un mezzo pubblico.

In Media Stat Bus Con Ragazzino

Foto: campioni bolognesi e alunno di una scuola secondaria

Partendo dall'entrata e la vidimazione dei biglietti, la discesa, gli atti vandalici, sui posti riservati alle persone meno fortunate portatori di handicap. Il progetto terminerà con uno speciale concorso: il 9 maggio si terrà un “clickday”, in cui tutte le classi potranno collegarsi su una pagina del sito dell’azienda trasporti Tper, per rispondere a una serie di quesiti sulle “Linee del Rispetto”: la classe che risponderà correttamente e più rapidamente, verranno messi in palio 500 euro che si potranno utilizzare per un viaggio di una o più gite scolastiche in pullman. 

Per le info sul progetto didattico contattare il sito aziendale della Tper seguendo il link: www.tper.it/inmediastatbus

Valter D’Angelillo

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×